Centralino cloud

Centralino cloud

 

Cos’è un centralino cloud e a cosa serve

Un centralino telefonico virtuale utilizza alcuni protocolli internet per gestire il traffico telefonico in entrata, rendendo così obsolete le tecnologie di Rete Telefonica Generale e PSTN, favorendo invece l’utilizzo del VoIP sempre più utilizzato in ogni ambito.

Dal 2018, per esempio, in Francia il doppino telefonico installato direttamente nel muro è stato letteralmente abolito per far spazio alla nuova tecnologia emergente. Questa innovazione sta iniziando ad imporsi anche in Italia, infatti nei quattro anni che vanno dal 2014 al 2018 la rete in rame ha avuto un calo del 58%, che corrisponde a circa 7,5 milioni di linee telefoniche.

Naturalmente non si conosce quante di queste siano private o aziendali, ma molto probabilmente anche le imprese hanno effettuato una migrazione generale per adeguarsi a questa novità. Con il tempo anche i classici centralini inizieranno ad utilizzare la rete LAN per trasmettere simultaneamente voce e dati. È possibile richiedere subito un preventivo gratuito senza impegno ad un consulente online per attivare il centralino cloud virtuale.

Differenze tra Cloud e VoIP

cloud systemI famosi centralini VoIP più diffusi, conosciuti anche come stand-alone, hanno un protocollo differente rispetto al classico ISDN. Tutto l’occorrente necessario per connettere i terminali però deve essere installato fisicamente nel posto in cui si trova il centralino. Differentemente il Cloud permette di rendere questo sistema virtuale, trovandosi così con meno parti hardware da utilizzare, dunque allo stesso tempo oltre alla comodità si avrà anche un elevato risparmio economico.

Un centralino telefonico virtuale o cloud permette di esternare il servizio di fonia di una società al di fuori dell’ufficio, portando a costo zero le varie spese causate dall’installazione, la manutenzione e l’assistenza dei prodotti hardware.

Vedi Anche:  Centralino virtuale aziendale

Come funziona e cosa permette di fare un centralino Cloud

Il centralino cloud virtuale consente di effettuare varie azioni grazie alle integrazioni con le piattaforme CTI. Quest’ultime permettono di unire le prestazioni ottenute dal telefono a quelle di un computer, dove in entrambi i casi è possibile ricevere o effettuare chiamate attraverso app nel caso si tratti di un tablet o di uno smartphone, le cosiddette soft-phone, oppure tramite programmi per pc, o ancora utilizzando telefoni specifici IP o VoIP. Un classico centralino virtuale mette a disposizione varie funzionalità ad-hoc, ecco quali:

  • un’opzione che permette al centralino di rispondere automaticamente e dirottare la chiamata presso un numero preimpostato;
  • inoltro chiamate anche se effettuate da un numero di cellulare;
  • smistamento delle code verso altri numeri interni oppure alla segreteria;
  • tracciamento di un registro delle chiamate in entrata e in uscita;
  • creazione di una lista nera, cioè per i numeri bloccati, e una lista bianca, cioè per i numeri consentiti;
  • effettuare videoconferenze e video chiamate;
  • integrazione con database di dati anagrafici e contatti telefonici;
  • possibilità di ampliare il servizio con strumenti di chat e messaggeria istantanea.

 

Come attivare un centralino Cloud

Attivare un centralino virtuale è molto facile, i requisiti sono veramente minimi. Innanzitutto, è fondamentale avere una buona connessione internet, con abbastanza banda da poter supportare il traffico dati. È proprio grazie a questo che si notano le problematiche infrastrutturali dell’Italia sulla telefonia Cloud, in quanto alcune zone della penisola peccano di segnale.

 

Centralino classico e virtuale: le differenze

centralino telefonico virtualeScegliere se utilizzare un centralino virtuale o rimanere con il modello tradizionale è direttamente proporzionale all’opzione tecnologica e organizzativa che si vuole adottare. Il sistema di telefonia ISDN ha due tipi di accesso: quello base e quello primario. Questi tipi si trovano in aziende che devono gestire in media una trentina di canali telefonici allo stesso tempo. Anche il centralino classico, come quello virtuale, svolge alcune funzioni di quelle elencate poco sopra, cioè:

Vedi Anche:  Centralino telefonico Voip

– gestione delle code;
– segreteria;
– smistamento;
– dirottare la chiamata presso un numero preimpostato;

Qualsiasi azienda che possiede un centralino conosce bene il percorso che deve fare per attivarlo, ovvero coinvolgere un tecnico che molto spesso viene inviato dalla società stessa con la quale si stipula il contratto telefonico, questo per installare la borchia necessaria per il funzionamento del centralino e per configurare l’apparato.

Al contrario, il Cloud è basato sugli standard di un protocollo di segnalazione che permette di unire le chiamate IP alla rete e quindi trasformarle in pacchetti dati da poter inviare attraverso la stessa, non richiedendo così l’utilizzo di cavi per completare l’operazione. Alcuni fornitori di telefonia permettono di usufruire di una soluzione specifica che consente di trasmettere voce, dati e video in un’unica connessione, ciò sta a significare che per avere un centralino Cloud nell’azienda bisogna essere provvisti di una connessione internet stabile e a banda larga.